Lo sapevi che: nei forum non è permesso parlare di software P2P? Ecco perché!

Skakki Nostri - Anno 4 Numero 2 del 28/02/2005

PDF [ Torna su ]

Puoi leggere questo numero in formato Acrobat Reader semplicemente cliccando qui. Se alcuni caratteri ti sembrano strani o dall'impaginazione sballata, scarica il font pack.

Attualità [ Torna su ]

Come ingannare il corso del tempo… Anno 4 Numero 2
Attualità
Sempre più donne sottopongono il proprio corpo ad interventi chirurgici con lo scopo di migliorare il proprio aspetto. Un tempo l’uso possibile o meglio pensabile della chirurgia era mirato alla ricostruzione delle condizioni anatomiche di normalità e al miglioramento della funzionalità di alcune parti offese da lesioni in seguito ad ustioni, incidenti stradali o semplici inconvenienti domestici.
FGM: Famiglie Geneticamente Modificate Anno 4 Numero 2
Attualità
L’uomo europeo medio del dopoguerra ha iniziato a prendere pian piano coscienza dei diritti mai riconosciuti prima e ha via via portato avanti battaglie e proteste per il loro riconoscimento; è questo il caso di leggi sul divorzio, sull’aborto e sulla fecondazione assistita.
Foibe: un massacro da non dimenticare Anno 4 Numero 2
Attualità
I territori carsici dell’Istria e della Dalmazia sono caratterizzati dalla presenza di voragini rocciose create dall’erosione dei corsi d’acqua, chiamate Foibe. Questo termine è diventato tristemente noto, per via del massacro compiuto dai soldati del maresciallo Tito alla fine della seconda guerra mondiale; circa dodicimila fra uomini, donne e bambini italiani, vennero uccisi dalle truppe titine, che il 1° Maggio del 1945 si impadronirono delle città di Trieste e Gorizia.
God bless you Anno 4 Numero 2
Attualità
George W. Bush è stato rieletto alla Casa Bianca. È stato questo un avvenimento molto significativo per ciò che riguarda il volere del popolo americano: la fine del terrorismo, la fine di regimi dittatoriali, la fine di eventuali minacce alla libertà. Affermare quindi che oltre 100 milioni di uomini abbiano sbagliato nel desiderare tutto questo, è un’azione che forse neanche l’Onnipotente avrebbe il coraggio di fare.
HELP! Anno 4 Numero 2
Attualità
Ragazzi vi giuro che ho provato di tutto, speranza, dati… fede! Ma alla fine il risultato è sempre lo stesso… ma cominciamo dall’inizio…
Islam: ragione e pregiudizio Anno 4 Numero 2
Attualità
Sulla cultura e sulla civiltà islamica sappiamo tutti ben poco. E a dir la verità, la nostra ignoranza molto spesso si ciba di facili pregiudizi e informazioni acquisite per sentito dire, ingigantendosi mostruosamente.
Quando la morte non è democratica Anno 4 Numero 2
Attualità
Immaginatevi lo scenario. Una splendente spiaggia di coralli bianchi, un cielo terso, dominato interamente dal caldo sole tropicale, una vegetazione folta e inarrestabile che avvolge nelle sue verdi volute gazebo di bambù, amache e tavolini dorati, lasciando intravedere sullo sfondo scintillanti e lussuosi alberghi, alternati a colorati ed etnici “stands”. Il tutto incorniciato, completato e arricchito dalla più varia, imprevedibile e pericolosa specie di esseri viventi: quella umana.
Tre metri sopra il cielo, i Blue e la mercificazione dei sentimenti Anno 4 Numero 2
Attualità
Nonostante quello del marketing e dei media sia un universo in continua evoluzione, oggi giorno possiamo senza troppe difficoltà individuare dei punti fermi ai quali i sistemi di comunicazione di massa sono saldamente ancorati. Primo fra tutti, il business dei sentimenti.
Tsunami: tra violenza e simbologia Anno 4 Numero 2
Attualità
Siamo abituati a sbracciarci, a scendere in piazza, ad urlare, a rivoluzionare, a tentare di far cambiare qualcosa. Ma quando quel qualcosa è sovrannaturale, o meglio così naturale da essere indomabile, allora sì che ci sentiamo sperduti, come se quelle poche certezze che addobbano la nostra vita si siano repentinamente tramutate in dubbi atroci.
ControCultura [ Torna su ]

Alexander: decisamente non è la “solita” Americanata... Anno 4 Numero 2
ControCultura
Il film si apre con un breve flashback degli ultimi istanti di vita di Alessandro. Col suo sospiro finale la scena dissolve e ci troviamo davanti un Anthony Hopkins vecchio e canuto affacciato al balcone di un palazzo: siamo ad Alessandria.
Far fiorire un libro Anno 4 Numero 2
ControCultura
Avevo la febbre e mia madre, per tirarmi un po’ su di morale, tornata dal lavoro, mi portò un libro. S’intitolava “Polissena del Porcello” di Bianca Pitzorno. Mi sembrava lunghissimo: trecento pagine scritte a caratteri piccoli erano troppe per una bambina di otto anni costretta a letto dall’influenza.
I grandi ritornano Anno 4 Numero 2
ControCultura
Avete mai sentito nominare Guerre Stellari? Si, una serie di film creata molti anni fa che raccontava di avventure di tizi con spade luminose su altri pianeti? Tranquilli, non vi sto prendendo in giro.
Kreator, i nemici di dio Anno 4 Numero 2
ControCultura
Questo 2005 non poteva aprirsi in modo migliore con l’uscita del nuovo lavoro di Mille & Co., capisaldi della triade del thrash metal teutonico che, con gruppi quali Sodom e Destruction, “sparge sangue” da circa 20 anni. “Enemy Of God”, è questo il titolo dell’opera dei Kreator, titolo che porta in se una serie di significati che costituiscono il tema centrale di tutto il cd.
La masseria delle allodole Anno 4 Numero 2
ControCultura
Antonia Arslan, laureata in archeologia, è stata professoressa di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’università di Padova. È autrice di saggi, libri di critica e traduttrice delle poesie di un poeta armeno, Daniel Timurian (“Mari di grano”, Ed. Paoline), che le ha poi dato lo spunto per scrivere il suo romanzo.
Lettera ad un Kamikaze Anno 4 Numero 2
ControCultura
Lettera ad un Kamikaze è un libretto scritto da un musulmano per un musulmano. Più precisamente, da un moderato ad un kamikaze. Khaled Fouad Allam è nato in Algeria ed insegna all’Università di Trieste ed Urbino, docente di sociologia del mondo musulmano e grande esperto dell’Islam contemporaneo, collabora spesso con “La Stampa”.
L’ombra del vento Anno 4 Numero 2
ControCultura
Credo sia il libro più bello e avvincente che abbia mai letto fino ad oggi. Nessun romanzo mi ha mai appassionato così tanto da non volerlo finire per non abbandonare quei personaggi che erano diventati tanto familiari quanto misteriosi. Forse per presentare questo libro è meglio che ne riporti alcune righe..
Nati in riva al mondo Anno 4 Numero 2
ControCultura
Chiesi della conferenza e mi dissero di andare nella Biblioteca. Quando entrai, trovai Mauro di Domenico seduto sul bordo del tavolo: un ragazzino. O forse no. Non saprei dire. Aveva il pizzetto e le meches bionde. Dava l’impressione di un ragazzo troppo cresciuto, di quelle persone che non crescono mai.
Nati in riva al mondo Anno 4 Numero 2
ControCultura
Nati in riva al mondo è un libro davvero interessante e significativo, un’avventura nata dalla voglia di esplorare il Cile e di visitare quei luoghi, un tempo teatro di atroci torture e sofferenze.
Sequel, primo non ci basta Anno 4 Numero 2
ControCultura
Ci risiamo. Per la serie “Il postino bussa sempre due volte”, ecco che il nuovo anno cinematografico promette ritorni tanto attesi e per certi versi rischiosi.
Editoriali [ Torna su ]

Ancora un piccolo sforzo... Anno 4 Numero 2
Editoriali
19 febbraio 2005: un’enorme manifestazione a Roma in nome della pace, un appello per la liberazione di Giuliana Sgrena, corrispondente de “Il Manifesto”, mezzo milione secondo gli organizzatori, 200 mila persone secondo le forze dell’ordine, scese in piazza per manifestare… ma ora, perdonate il mio pessimismo, una domanda sorge spontanea: a che pro? Tanta gente che chiede la liberazione di un prigioniero impietosirà forse i sequestratori spingendoli a lasciarlo andare?
Forum [ Torna su ]

Dall’occhio del ciclone… Anno 4 Numero 2
Forum
Probabilmente molti scacchisti fino al 10 febbraio scorso non ne sapevano niente; in qualità di rappresentanti abbiamo provato a spiegare con un dibattito quello che avvenne in Istria oltre mezzo secolo fa. Forse è doveroso ammettere una sorta di sconfitta: volevamo ricordare con onore i nostri connazionali morti, lasciando la parola ai due estremi politici.
Impieghi… pericolosi Anno 4 Numero 2
Forum
E così ce l’ho fatta. Come forse qualcuno di voi avrà potuto constatare dallo scorso numero ho incominciato a lavorare per il giornale. Tra la redazione ho avuto modo di conoscere persone simpatiche e gentilissime, che hanno saputo guidarmi meglio di qualsiasi altro collega di lavoro e hanno accettato il mio impegno incoraggiandomi.
Opinioni [ Torna su ]

Cara scuola, dove stiamo andando? Anno 4 Numero 2
Opinioni
Dalle recenti (ma neanche tanto) manifestazioni che hanno visto professori e alunni dalla stessa parte, è mancata una riflessione profonda e costruttiva sul significato della scuola. Sì, la scuola, quel sistema icona di una società che ultimamente (o da sempre?) non ci va più bene.
L'autogestione della discordia Anno 4 Numero 2
Opinioni
Che lo Scacchi sia spaccato in due, è un dato di fatto. Chi ha assistito all’assemblea d’istituto del 16 dicembre ne potrà prendere tristemente atto: fatta eccezione per i soliti quattro gatti realmente interessati, l’aula magna pullulava di ominidi ad uno stadio evolutivo appena superiore alle scimmie urlatrici
Le ali della conoscenza Anno 4 Numero 2
Opinioni
Oggi, prendendo spunto da questa riflessione sulla conoscenza, propostaci in classe dalla nostra professoressa di religione, vorrei esprimere il mio parere a riguardo. Forse qualcuno potrà sentirsi chiamato in causa, e in parte è cosi.
L’importanza di un “Bello” universale Anno 4 Numero 2
Opinioni
Sulla bellezza è stato pensato e scritto tanto. Da Aristotele a Ovidio, da Dante a Boccaccio, Bacon, Hume, Kant, Keats, Baudelaire, Mann. Ma questi sono soltanto alcuni esempi, poiché a dir la verità, quello della bellezza è una tema che da sempre attanaglia ogni essere umano, da quello più comune al più fulgido astro del firmamento artistico.
Magico Bari? Forse... Anno 4 Numero 2
Opinioni
Mi ricollego all’articolo del “compagno di sofferenze” Donadio, nel quale veniva ricordato come il Bari abbia sempre saputo risorgere dalle proprie ceneri.
Stop sleeping Anno 4 Numero 2
Opinioni
Eccoci a febbraio, il quadrimestre è finalmente finito e l’atteso e allo stesso tempo temuto giorno della consegna delle pagelle è ormai arrivato per tutti…come al solito c’è chi è soddisfatto e chi lo è un po’ meno, pronto alle punizioni che, di certo arriveranno.
Suonerie: oramai una moda Anno 4 Numero 2
Opinioni
Sempre più spesso guardando la tv assistiamo a spot pubblicitari e programmi musicali che ritagliano gran parte del loro tempo per promuovere e incitare un maggior numero di telespettatori anche spudoratamente a desiderare suonerie sempre più alla moda e a volte sempre più strambe. Tutto potrà far suonare il vostro cellulare: anche l’urlo di una donna o il grugnito di un maiale; l’importante è che voi abbiate l’esclusiva.
Spazi Vostri [ Torna su ]

A scuola Anno 4 Numero 2
Spazi Vostri
Ore 7:30, sono davanti al portone, e fuori fa un freddo siberiano. Prima che il gelo bruci quei pochi neuroni rimastimi, prendo l’iniziativa di intrufolarmi nella porta riservata al personale della scuola. Non appena varco quella soglia, una voce poco amichevole dal lessico estremamente efficace, mi indirizza a tornare fuori. In preda al terrore obbedisco, nell’attesa che l’ingresso principale schiuda i suoi battenti.
Caverne e sentieri Anno 4 Numero 2
Spazi Vostri
In tanti trovano ciò che la vita a volte non è in grado di offrire, quella scintilla che ti ricorda che “la vita vive” in un bel paesaggio, in una canzone, in un bel quadro, in una frase di un libro, in una scena di un film. Ed è facile, più di quanto non si possa immaginare.
Le strane creature della Puglia di Mezzo: Acculturati Anno 4 Numero 2
Spazi Vostri
La più antica di tutte le stirpi della Puglia di Mezzo, è quella degli acculturati o Luminari, meglio noti come “Secchioni”. Hanno grande intelligenza e la facoltà di creare con maestria cose di straordinaria bellezza e fascino inclusi libri, armi, musica, lingue e tradizioni.
Strade… Anno 4 Numero 2
Spazi Vostri
Una lunga strada, interminabile, a doppio senso sì, ma la linea è continua, impossibile spostarsi sull’altra corsia, impossibile voler essere diversi, andare contro corrente, contro senso.
Tre metri sotto terra Anno 4 Numero 2
Spazi Vostri
Step, un simpaticissimo ragazzotto di provincia, impiegato al cimitero comunale, vive una bollente storia d’amore e sesso violento con Babi, una studentessa di primo liceo cerebrolesa dalla nascita, con incredibile desiderio perpetuo di avere un orgasmo guardando “Amici”.Commosso da questa storia il giovane Step, aiutato dall’amico Pollo, un portoricano obeso con la mania di indossare scarpe rosse con il tacco, inscena una puntata di “Amici” all’obitorio, usando i cadaveri come spettatori e concorrenti.